Chi siamo

PIRACCINI+POTENTE> L’uomo cerca costantemente di imitare la bellezza della natura poiché in essa tutto è funzionale. Purtroppo, le creazioni dell’uomo sono imperfette: consumano risorse, inquinano l’aria ed il suolo. L’uomo è consapevole che le sue creazioni hanno imperfezioni, ma spesso finge di non vederle. Siamo due architetti – compagni nella vita, compagni nel lavoro – che, per quanto possibile, vogliamo aprire gli occhi.
Abbiamo scelto di progettare edifici sostenibili: zero consumo di energia, zero emissioni in atmosfera, elevato comfort indoor. Abbiamo sede a Cesena, in una casa/studio dove abitiamo e lavoriamo insieme a diversi collaboratori: qui ci occupiamo di progettazione su diverse scale: dal progetto di architettura, all’interior design, alla divulgazione scientifica in libri ed articoli, all’insegnamento presso il Dipartimento di Architettura dell’Università di Bologna. La sostenibilità viene raggiunta utilizziamo strumenti della building science ed una forte attenzione all’innovazione tecnologica, senza mai – come in natura – rinunciare ad una bellezza funzionale, ed alla sua capacità di emozionare. Il pianeta è la nostra casa: come architetti abbiamo il dovere di prendercene cura.

Abbiamo una significativa esperienza nella progettazione di edifici in standard Passivhaus (case passive/passive house) capaci di produrre più energia di quella che consumano. Sono edifici privi di impianti di riscaldamento tradizionale: si scaldano attraverso il calore del sole, quello prodotto dal corpo umano e dagli elettrodomestici. Si tratta dello standard di progettazione più autorevole nell’abito della progettazione sostenibile e dell’efficienza energetica. Per raggiungere tali risultati ci avvaliamo di strumenti della Building science, capaci di simulare l’incidenza della radiazione solare, la ventilazione naturale ed i flussi energetici che attraversano l’edificio.

Il nostro percorso di ricerca nell’architettura sostenibile viene qualificato da una continua collaborazione con il Dipartimento di Architettura dell’Università di Bologna. Si tratta di una collaborazione che favorisce il legame tra attività progettuale e ricerca universitaria: i nostri progetti acquisiscono strumenti di innovazione tecnologica trattati dalla ricerca e diventano nel contempo oggetto di articoli, libri, pubblicazioni.

Abbiamo realizzato opere di architettura nel settore residenziale, produttivo, allestimenti e spazi pubblici, molte delle quali hanno ottenuto premi e pubblicazioni soprattutto per l’attenzione al tema della sostenibilità. Accettato incarichi per budget alti, medi, piccoli, ma sempre con forte attenzione all’architettura di qualità.

La nostra etica progettuale si fonda sull’obiettivo di ottenere il massimo risultato con il minimo costo, al fine di costruire edifici che non impattano sull’ambiente e preservando le risorse ambientali per le generazioni future. Cerchiamo di apprendere l’insegnamento della natura dove tutto è nel contempo bellezza e funzione. Le forme dei nostri edifici adottano l’approccio funzionale senza rinunciare alla bellezza: un bene che continua nel tempo ad emozionare senza mai perdere di valore.

 

I NOSTRI LIBRI> Oltre all’attività di progettazione siamo autori e curatori di libri sul tema dell’architettura sostenibile, facciamo parte di comitati editoriali di editori nazionali ed internazionali, al fine di promuovere e diffondere l’etica sulla quale impostiamo il nostro lavoro di progettisti. 

RICONOSCIMENTI> 2024> L’opera the gold inside vince il premio internazionale Carlottaxarchitettura 2023> Le opere the Shell e Casa/Studio sono state inserite nel censimento delle architetture italiane dal 1945 ad oggi effettuato dal Ministero della cultura. https://censimentoarchitetturecontemporanee.cultura.gov.it/ 2022> Opera selezionata al premio “Giovane talento dell’Architettura italiana”. Risultati pubblicati sul volume “Yearbook 6B”, Editrice Salentina, 2022, ISBN 978-88-31964-89-0. 2021>  17° Mostra Internazionale di Architettura La Biennale di Venezia, Padiglione Italia,  all’interno dell’evento “Architette di Resilienza” a cura di Marialuisa Palumbo e RebelArchitette, esposizione dei progetti realizzati. | Opera vincitrice del premio internazionale “BIG SEE architecture award 2021”, promosso dall’Istituto sloveno BIG SEE 2020> Opera vincitrice del premio “In/Architettura 2020” nella categoria giovani progettisti, promosso dall’Istituto nazionale di Architettura InArch Opera vincitrice del premio internazionale “The Plan award 2020” nella categoria home efficiency special contest, promosso da The Plan Editions. 2019>  Opera selezionata, nella categoria Built Project without radar, al premio internazionale “Active House Awards 2019” architettura sostenibile | Menzione speciale al premio Poroton 2019 | vincitore del premio “Innovatori responsabili Emilia-Romagna” per le esperienze di innovazione che contribuiscono ad attuare gli obiettivi indicati dall’ONU con l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile | Margherita  Potente selezionata al premio “Giovane talento dell’Architettura italiana”, CNAPPC (Consiglio nazionale Architetti), in merito ai progetti realizzati dall’inizio dell’attività. Risultati pubblicati sul volume “Yearbook 3B”, editrice salentina, 2019, ISBN 978-88-31964-18-0. 2017> Stefano Piraccini selezionato al premio “Giovane talento dell’Architettura italiana”, CNAPPC (Consiglio nazionale Architetti), in merito ai progetti realizzati dall’inizio dell’attività. Risultati pubblicati sul volume “Yearbook 1”, Lettera ventidue edizioni, 2017, ISBN 978-88-6242-226-0. 2017> n.4 opere selezionate per l’evento “Forlì-Cesena città aperta ciclo d’incontri e visite all’architettura contemporanea”, organizzato da Mondadori – Casabella. Le opere sono state oggetto di visite il 27/05/2017 e di un convegno sul tema “Passivhaus” il 24/05/2017. 2016> Vince il premio speciale “sostenibilità ambientale e soluzioni bioecologiche e bioedilizie”, Maggioli editore, alla XI edizione del premio IQU-Innovazione e Qualità Urbana, per l’opera realizzata di un complesso residenziale sito in Cesena. 2016> Opera selezionata come progetto pilota per l’italia all’interno deiProgetti Europei Passreg (Intelligent Energy Europe Programme of the European Union), SEEDpass (South East Europe strategic partnership vocational education and training in Passive House Design for nearly zero energy buildings development) che hanno come obiettivo lo studio del comportamento degli edifici passivhaus in area mediterranea; 2015> Vince la menzione speciale per un’opera realizzata alla V edizione del Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa. Cerimonia presso Salone del Consiglio Nazionale, Via del Collegio Romano, Roma.; 2014> Opera realizzata individuata come progetto pilota del “protocollo di intesa per la sperimentazione in materia di rigenerazione urbana” promosso dalla CNA e sottoscritto dai 20 comuni della Valle Savio e come Beacon project per il Comune di Cesena per il progetto europeo PassREg; 2013> XXI International Architectural Festival “Zodchestvo 2013”, (Festival dell’architettura di Mosca) presso Manege Exibition Hall di Mosca dal 22 al 25 novembre 2015. Mostra delle eccellenze dell’architettura dell’ Emilia Romagna con progetti, fra gli altri, di Stefano Piraccini; 2013> RePLAY – Progetti e visioni per un’urbanità 2.0, mostra sul tema delle Smart City con progetti, fra gli altri, di Stefano Piraccini. Atti sul catalogo Be city smart a cura di GiarP e abacO; 2013> Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Vince la menzione speciale al Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa. Cerimonia presso S.Marta del Collegio Romano, Roma; 2013> Vincitrice della Call for Ideas “Spazio pubblico|network | innovazione sociale” Sezione A. Architetti e ingegneri / Categoria 2. La città Open Source con il progetto “Vitamina C”. Mostra e convegno presso la Casa dell’architettura di Roma. 2012> Istituto Beni Artistici Culturali Naturali della regione Emilia Romagna, Opera vincitrice del bando di selezione IBC Selezione Architettura Sostenibile Emilia-Romagna 2012, in mostra presso padiglione Esprit Nouveau, Bologna; 2012> Opera in mostra, La biennale di Venezia, 13° mostra internazionale di Architettura, Padiglione Italia, mostra/convegno giovani architetti/incontro sull’architettura contemporanea; 2012> UTET Scienze e Tecniche, MAXXI B.A.S.E. – Museo delle arti del XXI secolo, presentazione e mostra delle opera vincitrici della selezione nazionale GIARCH, pubblicata sul volume PROGETTI DI GIOVANI ARCHITETTI ITALIANI, UTET ScienzeTecniche; 2011> Maggioli Editore, Facoltà di Architettura di Ferrara, Opera prima classificata alla settima edizione del premio per opere di architettura IQU-Innovazione e Qualità Urbana; 2010>, ADI associazione per il disegno Industriale, Opera selezionata alla 22° edizione del compasso d’oro, presentazione del volume ADI Design Index 2009 presso la Triennale dell’architettura di Milano, progetto in collaborazione con Andrea Boeri e Marco Sita; 2005>, Triennale di architettura, in associazione con le Facoltà di Architettura italiane, Opera selezionata come rappresentativa del percorso formativo e culturale della Facoltà di architettura di Cesena, mostra/convegno e presentazione pubblicazione RICERCA FORMAZIONE PROGETTO DI ARCHITETTURA – ARCHITETTI ITALIANI UNDER 50. 

Piraccini + Potente / Architettura sostenibile a consumo zero

Location
Italy – Cesena

People

Stefano Piraccini

chief architect

(Cesena, 14/05/1976) Dottore di Ricerca in Tecnologia dell’Architettura. Svolge dal 2001 l’attività professionale nel settore residenziale, terziario e pubblico. La sua attività di progettista trova riscontro in concorsi di progettazione, mostre, premi di architettura e pubblicazioni. È Professore a contratto presso l’Università di Bologna, Dipartimento di Architettura, dove svolge attività didattica e di ricerca. I contributi dell’attività professionale e quella scientifica vengono riproposti in commissioni, comitati editoriali e convegni ai quali partecipa come membro o relatore. È autore di libri sul tema dell’architettura sostenibile per editori quali Springer international, Altralinea, Flaccovio.

Curriculum

Margherita Potente

chief architect

(Alessandria, 09/09/1984) Progettista / Consulente Passivhaus (Passivhaus institut Darmstadt). Nel 2015 porta a certificazione Passivhaus la prima multiresidenza in legno in Italia, riconosciuta da Zephir Passivhaus Italia come riferimento per gli edifici passivi in area mediterranea. Oltre alla progettazione architettonica si occupa di simulazioni fisico-edili e di progettazione impiantistica, con particolare riferimento al confort indoor ed al risparmio energetico.

Leopoldo Piero Piraccini

chief engineer

(Cesena, 12/11/1945) Dal 1973 al 2002 si occupa di urbanistica come dipendendte pubblico presso Provincia e Comune di Forlì, il Comitato Comprensoriale Cesenate e presso il Comune di Cesena dove svolge funzioni dirigenziali. Nella sua esperienza nel settore della pianificazione redige piani regolatori, piani territoriali e si occupa di edilizia scolastica. Nel decennio ’80-’90 è componente della Commissione Urbanistica Regionale. Dal 2003 è occupato a tempo pieno nella libera professione.

Gianluca Bertoli

project architect

(Vignola, 15/02/1993) Si occupa di progettazione architettonica con ruolo di coordinamento. Laureato all’Università di Bologna con una tesi in architettura sostenibile.

Marco Marchetti

project architect

(Pesaro, 24/03/1988) Si occupa di progettazione architettonica. Laureato all’Università di Bologna con una tesi in architettura sostenibile. 

BEATRICE ENTI

project architect

(Cesena, 27/09/1994) Si occupa di progettazione architettonica. Laureata all’Università di Bologna con una tesi in restauro architettonico. 

TERESA CANCELLARI

project architect

(Cesena, 15/02/1991) Si occupa di progettazione architettonica. Laureata all’Università di Bologna con una tesi in architettura sostenibile. 

AMEDEO PALAGANO

project architect

(San Giovanni Rotondo, 09/08/1996) Si occupa di progettazione architettonica. Laureato all’Università di Bologna con una tesi in restauro architettonico.