Powerplant house

Il sito di intervento è collocato in un tessuto di prima espansione della città di Lugo, dove è presente un edificio residenziale di scarso pregio costruito negli anni ’50. Il progetto prevede la sua ristrutturazione tramite demolizione e ricostruzione. Il nuovo edificio è costituto da un semplice parallelepipedo, compatto e stereometrico. Tramite operazioni di sottrazione del volume, vengono ricavati il portico di ingresso ed i terrazzi.

Il minimalismo morfologico si contrappone ai rivestimenti di origine naturale in legno e pietra: un naturalismo che investe vari aspetto del progetto legando elemento estetico a funzione. Mentre la massa della pietra contribuisce alle prestazioni dell’involucro in regime estivo, ottimizzando i valori di sfasamento termico, il sistema frangisole in legno diviene efficace strumento per regolare la radiazione solare e garantire introspezione rispetto al contesto densamente urbanizzato.

L’acqua utilizzata per caratterizzare l’accesso all’abitazione, diviene da una parte elemento emozionale, di purificazione, dall’altra, tramite il raffrescamento evaporativo, riduce l’effetto “isola di calore” al suolo. L’intera struttura dell’edificio è in legno proveniente da foreste certificate FSC (Forest Stewardship Council) per la produzione sostenibile del legname, mentre gli isolanti utilizzati sono di origine organica o minerale. L’edificio ha standard energetici “A4 edificio ad energia quasi zero”, è alimentato ad energia elettrica, ed ha zero emissioni in atmosfera. È dotato di un impianto di ventilazione meccanica controllata: capace di fare respirare l’edificio inibendo l’ingresso di inquinanti outdoor ed espellendo gli inquinanti indoor.

RESIDENZA UNIFAMILIARE NZEB CON STRUTTURA IN XLAM

Year
2020

Locality
Italy – lugo

Design team
Piraccini + Potente architettura

CHIEF ARCHITECTS

Stefano Piraccini
Margherita Potente

Project TEAM

Teresa cancellari

Gianluca Bertoli
Beatrice Enti
Marco Marchetti

TAGS

Download